Impegno per una visione futura: partecipazione al 2 ° Ritiro e forum del movimento per giovani Afrika ad Accra

Come ci si sente ad essere gli unici europei tra i giovani attivisti africani che stanno cercando di portare un cambiamento in Africa? Unico! Questo è stato il nostro sentimento durante i 5 giorni del 2 ° Ritiro e Forum del Movimento per la Gioventù Afrika svoltosi ad Accra dal 18 al 22 aprile 2018.
Quando parliamo dell’Afrika Youth Movement (AYM) ci riferiamo a un movimento panafricano, orientato all’azione, guidato dai giovani, che lotta per la partecipazione, lo sviluppo e la leadership dei giovani africani per trasformare l’Africa e raggiungere i loro diritti alla pace, all’uguaglianza e giustizia sociale. Il movimento cerca di creare un continente che rispetti i diritti di tutti i suoi cittadini. Attraverso le loro opere promuovono valori che legano il continente; unità, autodeterminazione, integrità e responsabilità. Afrika Youth Movement ha 10.000 membri in 40 paesi africani.

Siamo stati i fortunati europei a essere selezionati per partecipare a questo Ritiro e Forum, in rappresentanza di WE AfriHug. Partendo dalla Tunisia, dal Camerun, dalla Sierra Leone, dal Ghana, dalla Nigeria, dal Sudan, dal Togo, dal Kenya, dall’Etiopia e dalla Grecia, tutti i delegati sono arrivati ​​e si sono riuniti ad Accra il 18 aprile 2018. Abbiamo avuto la possibilità di incontrare i membri del movimento, la sua storia e gli Hub che esistono in ogni paese.

Cinque giorni pieni di discussioni e interazioni con giovani africani davvero attivi che stanno lottando e lottando contro l’idea del panafricanismo e per cambiare la situazione in Africa in diversi campi.

Afrika Youth Movement ha creato diverse commissioni per concentrarsi su diversi progetti in base alle preferenze di ciascun membro. Agricoltura, salute, pace e sviluppo, uguaglianza di genere e istruzione sono i principali comitati che operano negli HUB di AYM in tutta l’Africa.

A causa della nostra passione per l’educazione e il suo significato, siamo stati coinvolti nel comitato educativo, interagendo con attivisti che si impegnano per un’istruzione di qualità per tutti gli africani. Durante le nostre discussioni abbiamo fatto il brainstorming con varie idee su come includere l’educazione non formale nella realtà africana, come coinvolgere più bambini nell’educazione e come cambiare la percezione degli insegnanti riguardo all’istruzione. Le attività di educazione non formale, i panel multiculturali, le discussioni aperte e lo scambio di opinioni hanno avuto luogo durante le prime quattro date del Ritiro.

Dopo il Ritiro di 4 giorni, abbiamo preso parte al Forum che si è svolto presso l’Institute of African Studies dell’Università del Ghana. Altri delegati arrivarono e si unirono a noi questo giorno. Diverse discussioni con attivisti, responsabili delle politiche e parti interessate che si concentrano su panafricanismo, governance e leadership, emancipazione giovanile e femminile, pace e giustizia, agricoltura e istruzione nel contesto della realizzazione di Agenda2063 e SDG. konstantinos Maragkos ha facilitato il panel per il presente e il futuro del Movimento e dell’Africa tra i membri attivi del Movimento giovanile Afrika di Tunisia, Kenya e Nigeria.

Pieno di entusiasmo e speranza per il futuro dell’Afrika, abbiamo promesso di essere membri attivi dell’Afrika Youth Movement e di impegnarci per un’istruzione di qualità per tutti.

Published by